WELFARE STUDI PROFESSIONALI NEWS

Procreazione Medicalmente Assistita – Trattamenti fisioterapici

Procreazione Medicalmente Assistita (PMA)

Nell’ambito del Pacchetto Famiglia, già dal 2011, Cadiprof eroga rimborsi delle spese sostenute in caso di fecondazione assistita (PMA), effettuata nel rispetto delle leggi vigenti dello Stato Italiano.

Dal 2014, a seguito della sentenza n. 162/2014 della Corte costituzionale (che ha sancito l’illegittimità del divieto di fecondazione eterologa previsto dalla legge n. 40/2004), oltre che per la fecondazione omologa, i rimborsi sono previsti anche per la fecondazione eterologa.

È previsto un contributo massimo di 1.200 euro per ciascun ricorso al trattamento, per un massimo di tre volte. Pertanto gli iscritti possono beneficiare complessivamente di contributi fino a 3.600 euro.

Sono rimborsabili i trattamenti farmacologici, i monitoraggi e le prestazioni medico chirurgiche riferite alla PMA.

Dal 2016, Cadiprof ha stipulato una serie di convenzioni con appositi centri di eccellenza con il Network 9.BABY. Ciò permette agli iscritti Cadiprof di beneficiare di uno sconto sul prezzo per ciascun CICLO FIVET-ICSI in molte strutture convenzionate su tutto il territorio nazionale, un’ulteriore agevolazione che si affianca al rimborso delle spese nell’ambito della garanzia PMA sopra descritto.

Per maggiori informazioni clicca qui

 

Trattamenti fisioterapici

Gli iscritti alla Cassa che devono ricorrere a cure fisioterapiche riabilitative, a seguito di infortunio o per malattia, possono contare su due diversi massimali, pari a euro 750 nel caso di infortunio e a euro 250 in caso di malattia.

I trattamenti previsti sono quelli principalmente utilizzati ovvero la kinesiterapia, la chiropratica, la ionoforesi, gli ultrasuoni, il radar, la massoterapia e la magnetoterapia.

Se fatti nel SSN o in strutture convenzionate del network UniSalute, le spese vengono rimborsate/erogate senza applicazione di franchigie, nel limite di importo sopra indicato.

Se fatti privatamente, allora il costo dei trattamenti viene rimborsato all’80% con un minimo di euro 60 che rimangono a carico dell’iscritto.

A quanto sopra indicato, si aggiunge una ulteriore possibilità (spesso poco considerata): quella di svolgere trattamenti di laserterapia a scopo fisioterapico utilizzando gli 8.000 euro a disposizione degli iscritti nella garanzia Accertamenti Diagnostici e Terapie.

Per maggiori informazioni, clicca qui

TAGS > , , , , ,