WELFARE STUDI PROFESSIONALI NEWS

Il progetto di Ebipro per l’alternanza scuola-lavoro e i tirocini

Per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro

L’alternanza scuola-lavoro si configura come una metodologia didattica che rientra nel percorso curriculare, concepita per offrire agli studenti la possibilità di calarsi in un contesto lavorativo, di “apprendere facendo”, attraverso l’integrazione tra teoria e pratica e trascorrendo, durante l’anno scolastico o durante la sospensione delle attività didattiche, brevi periodi presso aziende, studi professionali, Enti pubblici e privati, associazioni.

Ha l’obiettivo di consentire agli studenti di entrare in contatto con il mondo del lavoro, acquisendo conoscenze e competenze per orientarsi dopo il diploma.

La medesima finalità connessa all’esigenza dei giovani studenti di toccare con mano una esperienza professionale riguarda i tirocini curriculari attivati in ambito universitario a integrazione del curriculum studiorum.

Ebipro ha avviato una iniziativa per sostenere, in via sperimentale tali percorsi nell’ambito degli studi professionali. I professionisti iscritti da almeno 6 mesi al sistema della bilateralità che accoglieranno un giovane per un percorso di alternanza scuola lavoro o di tirocinio curriculare possono ricevere un contributo da parte dell’ente.

Il contributo è di € 1000,00 per ogni studente, fino ad un massimo di 4 studenti. Nel caso di inserimento di studenti diversamente abili, certificati ai sensi della Legge 104/92, la somma è pari a € 1.200,00 per ogni studente. Il contributo viene erogato a fronte di percorsi effettivamente svolti, documentati secondo quanto previsto da specifico regolamento.

Parte dell’importo sopra indicato deve essere destinato allo studente attraverso l’acquisto di libri e materiali informatici.

TAGS > ,