WELFARE STUDI PROFESSIONALI NEWS

La diaria per inabilità temporanea

Una tutela attiva non solo durante l’attività lavorativa

Tra le garanzie previste dal Piano Assistenza dedicato ai Professionisti che applicano nel loro studio il CCNL Studi Professionali è inclusa anche la diaria per inabilità temporanea a seguito di malattia o di infortunio, una copertura che consente al titolare di ottenere una liquidazione di € 50 al giorno fino a 10 giorni all’anno dal terzo giorno di inabilità.

Per inabilità temporanea si intende la perdita temporanea, in misura totale, della capacità del titolare ad attendere alle proprie occupazioni professionali.

La tutela opera in favore dei titolari di copertura automatica o volontaria, Base o Premium, 24 su 24 e tutti i giorni dell’anno, non solo quindi durante lo svolgimento dell’attività lavorativa.

La garanzia si intende operante in caso di Malattia, qualora:

1.a) il titolare sia stato sottoposto a terapie oncologiche, effettuate anche in regime ambulatoriale;

1.b) al titolare sia stata diagnosticata una della seguenti patologie:

– Ictus

– Sclerosi Multipla

– Paralisi (di qualsiasi entità)

– Fibrosi cistica

– Ischemia delle arterie vertebrali

1.c) il titolare sia stato ricoverato a seguito di un Grande Intervento Chirurgico (elenco completo nella Guida coperture e prestazioni su eee.ebipro.it/gestioneprofessionisti)

1.d) per Ricovero della durata superiore alle 10 notti, non reso necessario dalle patologie di cui al punto 1.b) o da un grande intervento chirurgico di cui al punto 1.c)

 

La garanzia si intende operante in caso di Infortunio, qualora:

2.a) l’infortunio abbia reso necessario il ricovero del titolare;

2.b) in assenza di ricovero del titolare, la prognosi di guarigione indicata nel certificato di Pronto Soccorso e/o da Cartella Clinica in caso di Day Hospital Chirurgico, risulti superiore a 15 giorni e a condizione che sia certificato da Pronto Soccorso o in cartella cliniche l’inabilità del titolare a svolgere la propria attività professionale;

2.c) in assenza di Ricovero, al titolare siano stati applicati apparecchi gessati e/o di tutori immobilizzanti, a condizione che la rimozione degli stessi non sia effettuabile a cura del titolare.

Per ottenere l’indennizzo, il titolare dovrà trasmettere alla Società Assicuratrice: il certificato di Pronto Soccorso, indicante l’applicazione degli apparecchi gessati o dei tutori immobilizzanti, sia il certificato di rimozione effettuata in Pronto Soccorso e/o presso un Presidio Ospedaliero e/o da parte di medico specialista; dichiarazione del Pronto Soccorso attestante l’inabilità del titolare a svolgere la propria attività professionale.

Per la richiesta dell’indennizzo, il titolare dovrà inoltrare alla Società:

  • – in caso di ricovero: copia conforme all’originale della cartella clinica, completa di SDO (Scheda Dimissione Ospedaliera);
  • – nel caso delle patologie descritte al punto 1.b) : relazione medica completa e/o copia conforme all’originale dell’eventuale cartella clinica, completa di SDO;
  • – in caso di infortunio che non abbia richiesto il ricovero del titolare: certificato di Pronto Soccorso, con allegati gli accertamenti clinici e radiologici e i relativi referti effettuati in sede di Pronto Soccorso;
  • – certificazione medica emessa da Pronto Soccorso oppure da Medico Specialista Ospedaliero oppure da Medico Specialista del Servizio Sanitario Nazionale, dalla quale si evinca con certezza: l’Inabilità Temporanea del titolare tale da impedire lo svolgimento della propria attività professionale;
  • – il periodo di assenza dall’attività professionale, resa obbligata dall’evento.

La Domanda e la trasmissione della documentazione indicata devono essere effettuate utilizzando il modulo presente nella sezione Gestione Professionisti nel sito www.ebipro.it da inviare direttamente a Unisalute S.p.a. – Servizi di liquidazione – via Larga, 8 – 40138 Bologna.

Tutte le informazioni sul Piano Assistenza Professionisti sono disponibili su www.ebipro.it/gestioneprofessionisti

TAGS > ,