WELFARE STUDI PROFESSIONALI NEWS

In arrivo i nuovi Avvisi 2020

Nuove risorse per la formazione finanziata.

Fondoprofessioni sta predisponendo gli Avvisi 2020, che saranno pubblicati sul sito www.fondoprofessioni.it, con stanziamento di ulteriori risorse per la formazione del personale dipendente degli Studi professionali e delle Aziende iscritte.

Oltre all’Avviso 01/20, destinato al finanziamento della formazione dei dipendenti delle Aziende che si rivolgono agli Studi professionali, sono in cantiere nuovi Avvisi monoaziendali, pluriaziendali e a catalogo. Obiettivo del Fondo è intensificare la programmazione degli Avvisi, per finanziare la formazione del personale in maniera sempre più puntuale e tempestiva.

Sul sito del Fondo saranno quindi pubblicate tutte le informazioni per l’accesso alla formazione finanziata da parte degli Studi professionali e Aziende interessati. Per ottenere il finanziamento della formazione, a valere sugli Avvisi monoaziendali e pluriaziendali, gli Studi/Aziende dovranno contattare uno degli Enti attuatori accreditati presso il Fondo.

Sono gli Enti attuatori, infatti, che si occupano della progettazione dei corsi e delle procedure amministrative per l’accesso ai finanziamenti messi a disposizione dal Fondo, con una totale riduzione degli adempimenti burocratici a carico degli Studi/Aziende. In questo caso, la formazione del personale viene integralmente finanziata da Fondoprofessioni. Per quanto riguarda gli Avvisi pluriaziendali, sono previsti anche stanziamenti di risorse interamente destinati ad interventi formativi per specifici settori professionali e per Reti di Studi/Aziende.

Nell’ambito degli Avvisi a catalogo, invece, i singoli Studi/Aziende possono individuare i corsi di proprio interesse, tra quelli presenti nei cataloghi formativi accreditati al Fondo, e richiedere a Fondoprofessioni un rimborso pari all’80% del costo di partecipazione sostenuto presso l’Ente organizzatore.

Per eventuali informazioni contattare il numero 06/54210661 o scrivere a info@fondoprofessioni.it.

TAGS >