Come aderire alla bilateralità

Il finanziamento di tutte le attività esercitate dagli enti bilaterali di settore è effettuato mediante un contributo unificato e inscindibile di 22 euro, di cui 2 euro a carico del lavoratore, che dovrà essere versato dal datore di lavoro per ciascun lavoratore mediante modello F24 sez. INPS con causale ASSP.
Sono tenuti a contribuire al finanziamento degli enti bilaterali tutti i datori di lavoro e i dipendenti, i committenti e i collaboratori coordinati e continuativi rientranti nella sfera di applicazione del contratto collettivo.
Per i lavoratori assunti a tempo parziale, i versamenti sono comunque dovuti in misura intera. Nessun contributo deve essere versato per i dipendenti assunti con contratto a tempo determinato inferiore a 3 mesi.
L’iscrizione dei lavoratori alla bilateralità e il regolare versamento dei contributi previsti attivano specifiche prestazioni di assistenza anche a favore del datore di lavoro.

Il sistema della bilateralità del settore studi professionali è articolato come qui sotto descritto.

Cadiprof

È la Cassa di Assistenza sanitaria Supplementare per i Dipendenti degli Studi Professionali, il cui compito è quello di gestire i trattamenti sanitari integrativi delle prestazioni sanitarie pubbliche obbligatorie.

Ebipro

L’Ente Bilaterale di settore, il cui compito è quello di garantire determinate tutele di welfare contrattuale: dalla sfera degli ammortizzatori sociali a quella della malattia, passando per la sicurezza sul lavoro e altri specifici campi ambiti di competenza.

Fondoprofessioni

Fondo paritetico interprofessionale per la formazione continua, il cui compito è quello di assicurare dei programmi di formazione professionali destinati a tutti i dipendenti degli studi professionali. L’adesione a Fondoprofessioni è facilelibera e gratuita: basta segnalare la scelta una sola volta sulla denuncia aziendale mensile del flusso UNIEMENS la sigla di Fondoprofessioni “FPRO”. Così facendo, il contributo dello 0,30% del monte salari del personale dipendente, che viene già versato obbligatoriamente ogni mese dal datore di lavoro per obbligo di legge, verrà destinato al Fondo, senza nessun costo aggiuntivo.